“Jointly Fragibilità” è la prima rete di servizi di welfare aziendale rivolti a lavoratori caregiver, alle prese con la non autosufficienza di un famigliare

Il welfare aziendale parte per un nuovo viaggio, quello nella non autosufficienza. Grazie a Jointly Fragibilità, le aziende potranno offrire ai propri dipendenti tutti i servizi necessari per assistere un familiare non autosufficiente ma anche per orientare e sostenere il caregiver. Il primo, fondamentale passo è la costruzione della rete dei partner: cooperative sociali, imprese sociali, società di capitali e associazioni che possano offrire i loro servizi nell’ambito della non autosufficienza alla rete Jointly.
Consiste in un’operazione di accreditamento per costruire una rete di partner attivi su tutto il territorio nazionale, con standard di qualità certi e tariffe omogenee e accettabili sul territorio. Cerchiamo dei compagni di viaggio: la non autosufficienza sarà un tema centrale del futuro, è un viaggio che parte ora ma che si svilupperà. Per questo la qualità è fondamentale.

Vi invitiamo a leggere l’articolo di “Vita magazine” sull’argomento e a farci sapere cosa ne pensate.

Vi ringrazio fin d’ora per i contributi che vorrete inviarci

dr.ssa Vincenza Scaccabarozzi

 

www.vita.it-il-welfare-aziendale-affronta-la-sfida-della-non-autosufficienza